Google rimuove 192 Estensioni dal Web Store

Google rimuove 192 Estensioni dal Web Store

Per migliorare l'esperienza di navigazione con Chrome e garantire la sicurezza degli utilizzatori, Google vietato 192 cattive estensioni dalla sua Web Store.

La società ha deciso di fare questo passo dopo che i ricercatori della University of California, Berkeley ha condotto uno studio sugli iniettori di annunci e ha creato un metodo per individuare i cattivi estensioni che possono essere coinvolti in attività dannose. Lo studio dovrebbe essere rilasciato il maggio 1.

Iniezioni di annunci riportati da migliaia di utenti di Chrome

I ricercatori dicono che tutti gli utenti del browser si sono lamentati di annunci utilities iniezione, indipendentemente dal sistema operativo che utilizzano. Gli utenti possono essere esposti al rischio di un attacco the-middle man-in-o vengono indotti a installare software dannoso sui loro computer.

Entrambi gli inserzionisti e gli editori sono in perdita in questo processo. Gli inserzionisti non sono in grado di tenere traccia in cui compaiono le bandiere, e gli editori non trarre profitto da mostrare loro perché i materiali pubblicitari sono costretti sulle loro pagine web.

Dal gennaio di quest'anno Google ha ricevuto più di 100 000 reclami relativi ad iniettori. Successivamente, l'azienda ha deciso di rilasciare rapporto dei ricercatori, accrescendo così la consapevolezza delle estensioni del browser potenzialmente non sicuri. Gli sviluppatori possono aggiungere i loro prodotti al negozio, seguendo le politiche di Chrome, che mirano a proteggere gli utenti contro attività dannose.

I risultati

Solo pezzi della relazione sono state rivelate al pubblico finora, ma i risultati del ricercatore probabilmente provocherà altri sviluppatori di guardare tecniche di iniezione ad diversamente.

Secondo il rapporto:

  • Su 5% degli utenti di PC che visitano siti web di Google hanno uno o più ad iniettore nel browser. Questo numero è considerato elevato poiché il motore è utilizzato da oltre 39 milioni di indirizzi IP unici.
  • 34% dell'estensione browser di Chrome che sono in grado di iniettare materiali pubblicitari sono stati classificati come malware.

Ingegnere del software di Google Nav Jagpal scrive in un post sul blog che la società lavora costantemente al miglioramento delle politiche di prodotto, al fine di proteggere gli utenti on-line. "Siamo impegnati a continuare a migliorare questa esperienza per Google e il web nel suo complesso,"Maggiore conclude.