Scaduto database anti-virus identificato come motivo principale per non protette in Windows 8 Computer

Scaduto database anti-virus identificato come motivo principale per non protette in Windows 8 Computer

Secondo un Security Intelligence Report di Microsoft di recente pubblicazione, quasi 10 % Windows 8 i consumatori utilizzano out-of-date software antivirus, rendendo i loro computer quattro volte più probabilità di avere infettato da software dannoso rispetto a quelli protetti.

Aggiornamento del software AV mantiene il database delle firme dei virus aggiornato con le ultime minacce malware. Tuttavia, sulla base delle informazioni, raccolte da Strumento di rimozione malware (MSRT) dettagli del report, Esperti di sicurezza Microsoft hanno stabilito che quasi uno su dieci consumatori utilizza una versione di prova di un programma AV anche dopo che è scaduto, lasciando i loro computer molto più vulnerabile di quanto potessero immaginare.

La maggior parte dei prodotti per la sicurezza in tempo reale popolari offrono aggiornamenti per un periodo limitato - comunemente circa tre mesi e richiedono un abbonamento pagato in seguito. Quando un programma di sicurezza smette di ricevere gli aggiornamenti, perde la capacità di identificare la firma dei più recenti software dannoso. Tuttavia, consumatori li usano ancora, la nozione generale è che essa fornisce ancora un certo livello di protezione. Secondo il report di Microsoft, tuttavia, i computer che eseguono il software scaduto protezione AV sono quasi come non sicuri come quelli con alcuna protezione, e quattro volte più probabilità di infettarsi rispetto ai computer con i database delle firme aggiornato.

Come affermato dalla relazione, due produttori rappresentano la maggior parte degli utilizzo del software AV scaduto - 86% combinato, che ha in definitiva un impatto significativo sulla loro capacità di offrire protezione. In una torsione interessante, gli utenti che hanno avuto problemi di malware legati a causa di database delle firme scaduto sono in realtà più inclini a dare la colpa al venditore per il rilascio di un prodotto sub-par.

Orsi ricordando, tuttavia che questi risultati riguardano gli utenti per lo più fine, da oltre 90 % dei sistemi aziendali in genere utilizzare aggiornata la protezione AV in tempo reale - rispetto al 83 % dei consumatori.

L'abitudine di usare la protezione scaduto si dice che sia radicato nella generale apatia verso prodotti di sicurezza a pagamento, il senso di inefficacia dei prodotti anti-malware per quanto riguarda le minacce moderne, e la crescente disponibilità di programmi di protezione antivirus gratis.

Uno studio globale ha recentemente affermato che solo circa il 51 % dei consumatori finali effettivamente pagare per la sicurezza, mentre il numero restante di persone si affidano a software libero - soprattutto Avast e Microsoft Security Essentials/Windows Defender.